Vuelta: Grande Contador, grande ciclismo

Quest’anno la stagione ciclistica è stata veramente pessima. Un Giro d’Italia anonimo senza grandi nomi e con poche emozioni, seguito da un Tour de France noiosissimo anestetizzato da Wiggins e dal Team Sky che hanno imbavagliato la corsa. Ormai il ciclismo è diventato tutto una questione di strategia e tattica, dove i corridori eseguono i comandi che arrivano in cuffia dall’ammiraglia. Non c’è più l’estro e la fantasia di un tempo quando ad ogni corsa, ad ogni tappa, potevi aspettarti il colpo a sorpresa.

Ma la Vuelta di Spagna 2012 è in controtendenza ed ha regalato agli appassionati una spettacolo d’altri tempi, grazie anche a corridori come Alberto Contador, Joaquin Purito Rodriguez ed Alejandro Valverde. Questi autentici fuoriclasse se le sono date di santa ragione dal primo giorno di corsa, correndo per vincere ad ogni tappa, cercando di fare la differenza su ogni salita, su ogni strappetto di collina.

Ormai la Vuelta 2012 sembrava nelle mani di Rodriguez dopo che anche nell’ultima grande tappa di montagna Purito aveva rosicchiato qualche altro secondo ad Alberto Contador. Ma ieri nel corso della 17^a tappa la storia della Vuelta è stata cambiata grazie all’impresa di Contador che ha dimostrato tutta la sua classe e la sua forza imponendosi per distacco e precedendo al traguardo Valverde. E’ il primo successo di tappa per Contador che ora guida la classifica davanti a Valverde (a 1’52”) e Rodriguez (a 2’28”).

Speriamo che la Vuelta di Spagna si buon auspicio per il futuro che grazie al ritorno di Alberto Contador il ciclismo possa tornare ad emozionare e divertire come faceva qualche anno fa.

Vuelta: Contador trionfa a Fuente Dé
Contador trionfa a Fuente Dé

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *