Autunno, voglia di Caldarroste…….

Da qualche giorno siamo entrati in Autunno e già non vedo l’ora di mangiare le Caldarroste, le buonissime castagne arrostite sul fuoco. Qua in Toscana e nell’Appenino in particolare sono un piatto della tradizione, tanto che la castagna e la caldarrosta sono le protagoniste di numerose sagre tra la fine di Ottobre e l’inizio di Novembre.

Ma come si preparano le Caldarroste? Dopo la raccolta delle castagne, queste vanno fatte asciugare per qualche giorno. Poi vengono incise con un piccolo taglio che può essere longitudinale sul lato convesso di ogni castagna. L’incisione è molto importante perchè serve ad impedire che le castagne esplodano una volta sottoposte al calore. Le castagne incise vengono adagiate all’interno di una speciale padella da castagne, ovvero una padella in ghisa bucata sul fondo e dotata di un lungo manico. La padella si appoggia su un bel fuoco vivo per iniziare la cottura. E’ fondamentale smuovere la padella per girare le castagne di tanto in tanto per evitare che si brucino. La cottura dura dai 20 ai 30 minuti, a seconda della grandezza delle castagne e dell’intensità del fuoco. Per chi non avesse voglia di stare a girare le castagne un’opzione può essere la cottura in forno, ma ovviamente si perde qualcosa in termini di sapore.

Caldarroste
Caldarroste

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *