Basket serie A: lo strano terzetto in testa

Sono state giocate appena tre giornate del campionato italiano di basket 2012/2013 e possiamo già dire che ci sono alcune sorprese, a partire dal terzetto di testa che vede a punteggio pieno il Banco di Sardegna Sassari, la Virtus Bologna e la Cimberio Varese. Si tratta di tre squadre affidabili, ben costruite e che cercheranno di dire la loro nel corso del campionato, ma il loro primato in classifica va comunque contro i pronostici di questo inizio di stagione.

Tra le grandi favorite del campionato quella che sta arrancando maggiormente è la milionaria Olimpia Milano che dopo la vittoria all’esordio ha collezionato due sconfitte consecutive, l’ultima delle quali molto pensate sul campo di una Sidigas Avellino rimaneggiata. Prima sconfitta in campionato anche per Siena e Cantù. I campioni in carica hanno ceduto il passo sul campo di Varese, mentre Cantù all’ultimo secondo ha dovuto arrendersi all’arrembante Sassari. Per questo motivo le vittorie ed il primato di Varese e Sassari assume ancore maggiore significato.

Sassari ormai non è più una sorpresa visti i risultati degli ultimi anni in cui ha superato ogni più rosea aspettativa. E’ una squadra che sta facendo della continuità tecnica un’arma importante con la quale anche quest’anno proverà a scalare la classifica.

Varese dopo la buona stagione passata è ripartita ancor più forte di prima. In panchina è arrivato il bravissimo Frank Vitucci che ad Avellino aveva fatto benissimo nelle ultime due stagioni.

Forse la sorpresa più grande è la Virtus Bologna. Non tanto per la Società, abituata in passato a palcoscenici e risultati importanti, ma più che altro per la squadra abbastanza rinnovata, con diversi giovani nel roster (a partire dal bravissimo Matteo Imbrò) e con alcune scommesse come Hasbrouck e Minard che per il momento stanno pagando le scelte della Società.

Le sorprese in negativo sono la neopromossa Reggio Emilia da cui mi aspettavo qualcosa di più, così come da Venezia che ha rimediato due batoste incredibili in trasferta a fronte della vittoria di misura conquistata in casa proprio contro Reggio Emilia. Sottotono anche la rinnovata Caserta che stenta ancora a trovare i giusti equilibri di squadra.

La sorprese in positivo arrivano invece da Roma e Pesaro, due Società che in estate avevano manifestato problemi economici, con i capitolini che hanno anche rischiato di non iscriversi al campionato. Per entrambe due vittorie su tre partite giocate e la consapevolezza di poter dire la propria nella corsa ai playoff.

Drake Diener (Sassari) ha segnato il canestro decisivo contro Cantù

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *