#Batistuta è cittadino onorario di #Firenze: “Amo questa città, è la mia fidanzata”

Ieri pomeriggio, nel Salone dei Cinquecento, Gabriel Omar Batistuta ha ricevuto la cittadinanza onoraria di Firenze. Il bomber argentino, che per anni ha fatto sognare la città di Firenze e tutti i tifosi della Fiorentina, ha dichiarato: “Amo Firenze, è la mia fidanzata“.

Nel corso della cerimonia nel Salone dei Cinquecento ha risuonato ancora una volta il famoso coro “Bati, Bati, Bati, Batigol” che accoglieva il Re Leone al Franchi ogni domenica, con i tifosi che andavano in delirio per il loro bomber argentino. Batistuta ha vestito la maglia viola dal 1991 fino al 2000, anno del suo passaggio alla Roma.

Batistuta cittadino onorario di Firenze
Batistuta cittadino onorario di Firenze

Con la maglia della Fiorentina sulle spalle Batistuta ha vinto una Coppa Italia ed una Supercoppa italiana. Tra campionato e coppe il Re Leone ha totalizzando 332 presenze segnando la bellezza di 207 gol, dei quali ben 152 in serie A (è lui il miglior marcatore della storia della Fiorentina nella massima serie).

Dario Nardella, sindaco di Firenze, ha condotto la cerimonia, sottolineando che “la cittadinanza onoraria è il riconoscimento più importante che una città possa conferire“, aggiungendo che con questo riconoscimento la città di Firenze ha tenuto conto “non solo delle qualità in questo caso sportive della persona, e quelle di Batistuta sono riconosciute in tutto il mondo, ma anche della capacità di incarnare i valori di una città, del suo popolo e della sua storia“.

Queste sono alcune delle parole di Batistuta: “L’amore che sento per Firenze non c’è bisogno di spiegarlo: ovunque vada parlo di voi e dell’aspetto che avete nei vostri confronti, e parlo della città, la più bella in cui vivere“. Ed a chi gli chiede se sia disponibile per collaborare con la Fiorentina risponde: “Se mi vogliono sanno dove trovarmi“.

Batistuta ai tempi della mitraglia
Batistuta ai tempi della mitraglia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *