#EuroBasket2015: anche l’Italia sogna una medaglia

Mancano ormai poche ore all’inizio dei Campionati Europei di Basket 2015 dove l’Italia si presenta con una squadra che sogna di portare a casa una medaglia. Dopo tanti anni in cui gli azzurri non hanno avuto la squadra al completo, quest’anno finalmente l’Italia arriva ad #Eurobasket con tutti i migliori giocatori a disposizione di Simone Pianigiani che è alla ricerca del primo risultato importante da quando è diventato CT. L’ultima medaglia azzurra risale al 2003, quando l’Italia di Recalcati conquistò la medaglia di Bronzo ai danni della Francia.

#EuroBasket2015: anche l'Italia sogna una medaglia
#EuroBasket2015: anche l’Italia sogna una medaglia

Partiamo dal roster azzurro. Pianigiani ha portato con se la squadra che voleva, 12 giocatori che gli danno la possibilità mettere in campo molti quintetti diversi da adattare alle varie situazioni di gioco. Il leader indiscusso di questa squadra è Gallinari, ma anche il capitano azzurro Gigi Datome è molto importante per la squadra che negli ultimi anni si è caricato sulle spalle quando i big azzurri erano assenti per diversi motivi. Dal punto di vista tecnico a dare una mano a Gallinari e Datome ci saranno anche Bargnani e Belinelli, che insieme ai primi due rappresentano i fab four della squadra di Simone Pianigiani. Saranno loro 4 a dover trascinare l’Italia in questo cammino europeo, magari coadiuvati da Alessandro Gentile, che in quanto a talento non ha nulla da invidiare ai compagni, ma che è chiamato a dimostrare una crescita soprattutto dal punto di vista mentale. La squadra si completa con Cinciarini, Hackett, Aradori e Della Valle nel reparto esterni, più Polonara, Melli e Cusin tra i lunghi.

#EuroBasket2015: il roster dell'Italia
#EuroBasket2015: il roster dell’Italia

L’Italia giocherà in un girone di ferro in cui le avversarie più pericolose sono rappresentate da Spagna e Serbia. Ma anche Germania (con Dirk Nowitzki presente) e Turchia hanno dei roster di tutto rispetto, mentre la squadra meno pericolosa appare l’Islanda. In totale partecipano 24 squadre, suddivise in 4 gironi da 6 squadre. Per qualificarci alla seconda fase, ovvero agli ottavi di finale, bisogna mettersi dietro almeno due squadre, quindi vincere almeno due partite. Sulla carta gli azzurri sono in grado di farlo, perchè Islanda e Turchia si possono battere, ma anche contro le altre 3 squadre del girone possiamo giocarcela alla pari.

Competition System
Competition System

Ed ora pensiamo alla storia dell’Italia agli Europei. Abbiamo vinto la medaglia d’oro nel 1983 in Francia. La seconda volta che ci siamo seduti sul tetto d’Europa è stato nel 1999, 16 anni dopo, sempre in Francia. Sono passati altri 16 anni e guarda caso anche quest’anno la fase finale si gioca in Francia. Sarà solo un caso, ma io ci credo, qua possiamo giocare per mettersi al collo una medaglia, magari proprio quella d’oro come 16 anni fa.

Forza Azzurri!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *