Fiorentina: lezione all’Inter – Al Franchi finisce 4-1

La Fiorentina impartisce una vera e propria lezione di calcio all’Inter nel posticipo domenicale del campionato di serie A di calcio. I viola davanti agli oltre 30000 spettatori dell’Artemio Franchi hanno dominato la partita contro i nerazzurri chiusa con un perentorio 4-1 grazie alle doppiette di Jovetic e Ljajic.

Dopo la sconfitta di una settimana fa a Torino contro la Juventus la squadra di Montella era chiama ad una prova di carattere. Puntualmente la risposta è arrivata e soprattutto è tornato ad essere decisivo Stevan Jovetic che ha sfoderato una prova da autentico campione. Ma è stata tutta la Fiorentina ad aver fatto una grandissima impressione e solo una serata di grazia del portiere nerazzurro Handanovic ha fatto sì che il passivo per la squadra di Stramaccioni non fosse ancora più pesante.

Le geometrie di Piazzarro sono tornate ad illuminare i viola, le incursioni di Aquilani e Borja Valero a centrocampo hanno messo continuamente in difficoltà l’Inter, così come la spinta sulle fasce di Pasqual e Cuadrado. In attacco la coppia formata da Jovetic e Ljajic non ha dato punti di riferimento ai nerazzurri mandando in tilt tutta la difesa interista. E dietro il grandissimo Gonzalo Rodriguez ha diretto in modo magistrale la difesa viola. Quella di ieri probabilmente è stata la miglior Fiorentina mai vista nel corso dell’anno, ed ora con la squadra al completo i viola non possono far altro che migliorare.

Il terzo posto che vale un piazzamento in Champions non è lontano, anche se la concorrenza è agguerrita, ma provarci è un dovere per questa squadra che nello sprint finale potrebbe avere a disposizione un Giuseppe Rossi in più.

Ieri e tornato allo stadio anche Diego Della Valle. Non poteva esserci occasione migliore, ed il patron viola ha dichiarato di essersi divertito moltissimo a vedere i suoi ragazzi giocare un gran calcio.

Calcio Champagne della Fiorentina contro l'Inter: 4-1
Calcio Champagne della Fiorentina contro l’Inter: 4-1

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *