Il Cubo di Rubik

Penso che tutti conoscano il famosissimo Cubo di Rubik, il rompicapo tridimensionale inventato dal professore di architettura e scultore ungherese Ernő Rubik nel 1974. Inizialmente veniva chiamato Magic Cube (Cubo magico) dal suo inventore, la Ideal Toys nel 1980 rinominò il rompicapo in Rubik’s Cube. Per chi non lo sapesse, si tratta anche del giocattolo più venduto della storia, considerando che ad oggi ne sono stati venduti più di 300 milioni di cubi (considerando anche le imitazioni).

Voi ci avete mai giocato? Ma c’è anche chi il Cubo non lo usa solo per giocare e divertirsi. Il Cube Work Studio, un’associazione di artisti che utilizza gli oggetti comuni per realizzare opere d’arte visuale, è diventato famoso per le opere che hanno creato utilizzando i colori delle facce del Cubo per creare dei disegni artistici, realizzando foto, quadri e riproducendo delle repliche di quadri famosi.

La Creazione di Michelangelo, ricreata con 12090 cubi di Rubik
Martin Luther King disegnato con i Cubi di Rubik

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *