Il Mukky Day, i palloncini e l’essere italiani

Tempo fa avevo scritto un articolo relativo alla mancanza di educazione e civiltà degli italiani parlando delle condizioni in cui vengono lasciate le spiagge italiane (spesso piene di sigarette e rifiuti di ogni genere).

Oggi parlo del Mukky Day, una bella iniziativa che la nota azienda Toscana, che ha la sua sede principale a Firenze, promuove ogni anno. In pratica apre per un’intera giornata (era il 9 Settembre) lo stabilimento al pubblico organizzando nel piazzale interno degli eventi di animazione (soprattutto rivolti ai bambini) dando anche la possibilità di assaggiare i propri prodotti e di acquistarli a prezzi vantaggiosi.

Oltre agli assaggi ed ai giochi e le attività per i bambini, a quanto pare uno dei pezzi forti dell’evento sono i palloncini con il logo della Mukky. Tutti in fila per accaparrarsi i palloncini visto che i bambini ne sono molto attratti. C’è chi ne prende uno, bello colorato, così il bambino potrà giocarci a casa. C’è invece chi magari raddoppia e torna a casa con due palloncini, così magari se uno si buca accidentalmente c’è sempre quello di scorta. Poi vedi quelli che attaccati al passeggino del bambino hanno 5 o 6 palloncini, ad uno addirittura ne ho contati 8. Ed è lì che mi cascano le braccia, che non riesco a capire il senso del collezionare palloncini, di fare la raccolta personale, tanto sono gratis.

Io spesso e volentieri sbagliando affibbio a questi comportamenti l’essere italiani. Ovviamente non posso sapere come girano le cose dalle altri parti del mondo, ma qui da noi mi piacerebbe vedere maggiore cultura, maggiore civiltà, in tutti i sensi, in tutti i campi. E’ vero, sono solo palloncini, ma è dalle piccole cose che a volte si riesce a giudicare le persone. Un’pò come l’altro giorno al supermercato, quando un uomo sulla 40ina 5 metri davanti a me ha sfiorato una scatola su uno scaffale e l’ha fatta cadere. Si è girato, se ne è reso conto, ma se ne è fregato, ed ha ripreso la sua passeggiata tra gli scaffali come se niente fosse. Tanto qualcuno prima o poi la scatola la avrebbe raccolta.

Palloncini al Mukky Day
Palloncini al Mukky Day

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *