L’effetto After Domenica Sportiva

Vorrei introdurre l’effetto After D.S. Il nome prende ispirazione dallo show Domenica (D.) Sportiva (S.). Questo interessante fenomeno consiste nella necessità  giovanile di diventare calciatore dopo (after in inglese) la forte dose di tifoseria presentata nella puntata settimanale. Quando l’effetto after si presenta tende verso due possibilità.

La prima, costante nel tempo, consiste nell’andare a giocare al parco. La seconda condizione si presenta ancora nel salotto. I giocatori sono finora seduti davanti allo schermo e tendono a passare il pomeriggio in questo modo. Il gioco si svolge in una console o sul computer. Desidero volgere l’attenzione sull’effetto After D.S. che coinvolge i video game. In questo caso, contrario a quello che si presenta nel giardino, il gioco non è costante nel tempo, anzi è in continuo cambiamento.

Il fascino che trovo in questa seconda forma dell’effetto After D.S. è, infatti, che i giocatori possono essere bambini, giovani o adulti, comunque il rapporto con il gioco è sempre lo stesso: seduti davanti allo schermo col controller o la tastiera in mano. Quello che continua a cambiare drasticamente sono i giochi. Continuamente ci presentano molteplici giochi, con svariati livelli di difficoltà  e con apparenze grafiche diverse. M’ispiro giustamente in un sito che ho trovato dove vengono proposti innumerevoli giochi di calcio. Questa vasta gamma di possibilità  su uno stesso tema mi ha fatto ricordare diversi esponenti di video giochi di calcio dell’ultimo trentennio.

L’immagine dei giochi è un riflesso dello sviluppo nel campo dell’informatica. Sicuramente è anche un riflesso di altri aspetti di quel periodo. World Cup 1990, di Nintendo, sembra una mostra dei primi homo erectus giocando a calcio, soprattutto in confronto con i giochi della FIFA di metà anni novanta, forse già  l’età  del ferro per i video games. L’effetto After D.S. continua a presentarsi nello stesso modo (seduti davanti allo schermo).

Tra il computer e la console ci sono comunque delle differenze. La prima è la varietà  di giochi. Online si può trovare tutta questa varietà  in un solo sito dove chiunque può scegliere il suo gioco preferito per placare l’effetto After D.S. Il gioco può anche avere un’immagine tipo World Cup 1990 o FIFA 2014. La seconda differenza, di sicuro più importante, è che si potrebbe affermare che in questi giorni tutti hanno un computer, non solo a casa però anche nel posto di lavoro. After D.S. non si limita più al pomeriggio dominicale però ora si presenta anche all’ufficio. E proprio qui quando la terza differenza appare: giochi online hanno bisogno di meno tempo. Il lungo pomeriggio giocando si limita in questo caso a pochi minuti. Avendo bisogno di meno tempo, possiamo dunque esplorare altri sport online. Secondo i diversi grand-prix della stagione, vediamo altri giochi basati in svariate discipline. Se qualche settimana siamo tifosi di Valentino Rossi, possiamo dedicarci a fare i motociclisti. Per quelli che nostalgicamente ricordano più di una ventina d’anni di gioventù dove i pomeriggi si passavano sotto l’effetto After Domenica Sportiva, la possibilità  di svagarsi con tanti giochi così vari e di corta durata è un viaggio nel tempo in un istante.

L'effetto After Domenica Sportiva
L’effetto After Domenica Sportiva

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *