L’ottimo connubio tra la pratica sportiva e quella dell’idromassaggio

Quando si pratica un’attività sportiva ci sono due momenti fondamentali che non vanno mai trascurati, e cioè il riscaldamento preliminare ed il defaticamento alla fine. Spesso l’azione defaticante si sviluppa attraverso lo stretching, ma ultimamente sta prendendo piede la pratica dell’idromassaggio, il che significa che installare in casa una vasca da idromassaggio potrebbe essere una soluzione da adottare per chi si destreggia con l’home fitness.

Infatti l’idromassaggio è universalmente riconosciuto come un vero e proprio viatico per il recupero di tutte le energie fisiche e nervose che si perdono, non solo durante lo svolgimento di un’attività fisica, ma anche nell’espletamento delle attività di tutti i giorni, considerata la sensazione di profondo benessere che il rilassamento dovuto al massaggio che l’aria e l’acqua compiono sul nostro corpo riesce a regalare.

Nonostante la pratica dell’idromassaggio sia basata su di un principio fisico molto semplice, rimane comunque di un’efficacia incredibile. In termini pratici il massaggio sul corpo è dovuto all’introduzione di piccole bolle diaria all’interno del flusso d’acqua, la cui unione genera una compressione dei tessuti, il che comporta diversi benefici, tra cui una circolazione sanguigna migliore, una pelle più liscia e tonificata, l’eliminazione di stress e tossine, ed il recupero a livello energetico.

Non è assolutamente trascurabile il fatto che con l’idromassaggio viene stimolata la naturale produzione delle endorfine, un gruppo di sostanze prodotte direttamente dal nostro cervello, che vengono classificate come neurotrasmettitori, e che hanno un effetto di tipo analgesico molto simile a quello che si avrebbe con la morfina, motivo per cui con una seduta di idromassaggio si genera una sensazione di benessere che si propaga per tutto il corpo.

L’idromassaggio diventa efficace se si seguono alcune regole, che comunque si sposano perfettamente con le abitudini di chi pratica lo sport per mantenersi in forma. Sappiamo che per mantenere una buona forma fisica bisogna svolgere l’attività sportiva desiderata almeno un paio di volte la settimana, allo stesso modo le proprietà terapeutiche dell’idromassaggio vengono fuori se non viene praticato tutti i giorni, il che significa che le due tempistiche si possono far coincidere.

Questa è la regola fondamentale da seguire per un buon idromassaggio, seguita a ruota da quella riguardo la temperatura, che non deve mai superare quella corporea, né scendere troppo al di sotto, la pressione dei getti d’acqua, che non deve mai essere tale da provocare la rottura dei capillari, ed il tempo impiegato in vasca, mai più di una ventina di minuti a seduta, perché risulta essere il tempo necessario affinché la pelle venga levigata e tonificata al meglio.

Le vasche per l’idromassaggio si possono trovare di diverse forme, e con diverse modalità di installazione, interrate a pavimento oppure messe in superficie come una vasca classica, e sono anche un ottimo complemento d’arredo per il bagno, come ad esempio questo modello di vasca idromassaggio angolare in offerta online, ma ci sono anche modelli che si possono posizionare al centro di una stanza, ottimi per cambiare l’aspetto della nostra casa ed allo stesso tempo donarci il giusto benessere.

Come abbiamo visto le pratiche dello sport e dell’idromassaggio possono formare veramente un connubio inscindibile, il modo migliore per unire la voglia di mantenersi in buona forma fisica alla necessità di ricaricare le batterie dopo una giornata stressante e dispendiosa.

Il connubio tra la pratica sportiva e idromassaggio
Il connubio tra la pratica sportiva e idromassaggio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *