#NBA: #Curry segna 40 punti (in 3 tempi) ed i Warriors arrivano a 20 vittorie

40 punti per Stephen Curry in 3 tempi. 20 vittorie su 20 partite per i Golden State Warriors. Si può riassumere in questo modo la serata NBA dei “padroni della Lega”. Giorno dopo giorno la squadra allenata da Steve Kerr fa sempre più paura perchè sembra che non ci sia nessun avversario in grado di batterla. A far paura è soprattutto l’MVP della NBA, quel ragazzino esile con il n°30 sulle spalle, che ogni sera scende sul parquet facendo sembrare facile tutto quello che fa.

Nella notte i Golden State Warriors erano impegnati sul campo degli Charlotte Hornets dove Steph ha fatto registrare l’ennesima prestazione irreale. Curry ha chiuso la partita con 40 punti segnati in tre quarti di gioco (nell’ultimo periodo non è entrato, non c’era bisogno). Questi 40 punti sono arrivati con un fantascientifico 14/18 dal campo, di cui 8/11 da tre punti. Aveva iniziato piano il figlio di Dell Curry che a metà partita era ad “appena” 12 punti. Allora nel terzo periodo ha cambiato marcia, mettendo a segno 28 punti nel solo terzo quarto segnando in tutti i modi. Ma visto che gli Hornets restavano in scia, Curry ha deciso di segnare tutti gli ultimi 24 punti consecutivi della sua squadra nel terzo periodo di gioco mettendo la parola fine alla partita con ancora 12′ da giocare.

40 punti per Steph Curry
40 punti per Steph Curry

Ora il record di vittorie dei Golden State Warriors è salito a 20-0 e potrebbe continuare a crescere nelle prossime partite. Curry e compagni hanno di fronte 5 trasferte consecutive: Toronto, Brooklyn, Indiana, Boston e Milwakee. Ora come ora avrei paura solo di Indiana che ha ritrovato un Paul George sontuoso, ma sembra che l’unico avversario di fermare questi Warriors siano i Warriors stessi.

Il record di vittorie dei Golden State Warriors è salito a 20-0
Il record di vittorie dei Golden State Warriors è salito a 20-0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *