#NBA: un super Kobe Bryant segna 38 punti contro Minesota e regala la vittoria ai Lakers

Kobe Bryant questa notte era piuttosto “on fire“! Allo Staples Center il n°24 dei Lakers contro i Minnesota Timberwolves ha giocato la sua miglior partita stagionale chiudendo la gara con 38 punti, 5 rimbalzi, 5 assist ed un ottimo 7/11 da 3 punti. Ma sopratutto Kobe Bryant ha guidato la sua squadra alla vittoria nei minuti finali dimostrando ancora una volta di essere un grande “clutch player“.

Probabilmente il Black Mamba ha iniziato a respirare l’aria dell’All Star Game che si giocherà il prossimo 14 Febbraio a Toronto (Kobe è stato il giocatore più votato). O forse il capitano dei Lakers voleva evitare ai gialloviola di far segnare in questa stagione un record negativo in termini di sconfitte consecutive. I Lakers arrivavano alla partita contro Minnesota con una serie aperta di 10 sconfitte consecutive ed un’altra partita persa avrebbe fatto registrare il record della più lunga serie di sconfitte della franchigia. Credo che a Kobe non avrebbe fatto piacere entrare negli annali dei Lakers anche per questo motivo.

un super Kobe Bryant segna 38 punti contro Minesota
Un super Kobe Bryant segna 38 punti contro Minesota

Come detto in apertura Kobe è il “clutch player” e l’ha dimostrato anche questa notte. A 5′ dalla fine i Lakers si trovavano sotto di 1 (101-102) ed il Black Mamba segna due triple consecutive che portano i gialloviola sul 107-102. Con 27″ da giocare ed i Lakers avanti di appena 1 punto (111-110) il n°24 gioca in 1 contro 1 con Wiggins, finta di prendere il blocco di Bass, cambia direzione e con un jump shot in faccia al giovane giocatore dei Wolves porta i suoi sul 113-110. Poi chiude il conto dalla lunetta con un chirurgico 6/6 che regala la vittoria ai Lakers (119-115 il finale).Ed a quel punto lo Staples Center si alza in piedi per intonare il coro “MVP! MVP!” tutto per lui.

La grandezza di Kobe Bryant non si limita a quello che fa in campo. Che grande campione sia il n°24 si vede anche nell’intervista post partita rilasciata a Sportsnet in cui come sempre risulta disponibile e sorridente nel rispondere alle domande e nel corso della quale elogia i giovani ragazzi che lo circondano in questa stagione. Magari leggetevi il libro Un italiano di nome Kobe in cui Andrea Barocci ci racconta gli aneddoti del nostro amico Kobe Bryant

Ecco qua di seguito il video con gli highlights e con l’intervista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *