Un immenso #Federer trionfa agli Australian Open. E’ il 20° titolo dello Slam per lo svizzero

Ormai non ci sono più aggettivi in grado di definire Roger Federer. Forse infinito è quello che calza meglio al tennista svizzero, che a Melbourne ha conquistato il suo 20° titolo dello Slam, battendo nella finale degli Australian Open il croato Marin Cilic. In finale Re Roger ha dovuto sudare per oltre 3 ore e 5 set per avere la meglio su Cilic, chiudendo la partita con il punteggio di 6-2 6-7 (5) 6-3 3-6 6-1. E’ impressionante vedere come a 36 anni e mezzo di età  Federer riesca ad avere ancora la meglio su avversari più giovani di lui anche sulla lunga distanza. Perché sul talento non si discute, non c’è nessuno come lui, ma riuscire ad essere lucido e decisivo quando le partite si allungano non è così scontato e semplice.

E’ la sesta volta che Federer vince gli Australian Open, dove aveva trionfato già nel 2004, nel 2006, nel 2007, nel 2010 e nel 2017, quando in finale aveva battuto il suo eterno rivale Rafa Nadal in cinque set. Il 2017 era stato l’anno della rinascita dello svizzero, che dopo gli Australian Open aveva vinto anche Wimbledon (per l’ottava volta, record assoluto sull’erba londinese), battendo in finale proprio Cilic in tre set per 6-3, 6-1, 6-4.

Come detto questa vittoria è la n°20 in uno Slam (6 Australian Open, 1 Roland Garros, 8 Wimbledon e 5 US Open), che gli permette di allungare sugli inseguitori nella classifica dei tennisti plurivittoriosi nei tornei dello Slam. Alle sue spalle ci sono Nadal (16), Sampras (14) e Djokovic (12).

Federer fino ad oggi è l’unico giocatore della storia del tennis ad assere riuscito a vincere ben tre titoli dello Slam dopo i 35 anni. Non è però il giocatore più vecchio ad essere riuscito a portare a casa uno dei 4 tornei più prestigiosi al mondo, perché nel 1972 Rosewall vinse proprio a Melbourne all’età di 37 anni e 62 giorni. Ma per superare quel record c’è ancora tempo…..

Federer trionfa agli Australian Open
Federer trionfa agli Australian Open

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *