Una cura dimagrante per il Canone Rai? Sarebbe anche l’ora….

Nelle ultime ore sta trapelando una notizia molto interessante in merito ad un decreto sul Canone Rai. Al Ministero dello Sviluppo Economico infatti stanno lavorando ad una riforma, portata avanti dal sottosegretario Antonello Giacomelli e dal suo staff, che dovrebbe cambiare questa odiata tassa sul possesso dell’apparecchio TV che in Italia troviamo nel 98% delle abitazioni ma che viene evasa dal 27% degli italiani.

Le entrate del Canone Rai l’anno scorso sono state di circa 1 miliardo e 700 milioni di Euro. L’idea sarebbe quella di recuperare una parte dei soldi attraverso la Lotteria Italia, girando alla Rai una percentuale delle vendite dei biglietti. La quota restante invece sarebbe pagata attraverso la dichiarazione dei redditi e sarà in linea con il principio di capacità contributiva. Quindi via l’imposta fissa, che sarà sostituita da un’imposta variabile in base al reddito dichiarato. Questa cifra dovrebbe andare da un minimo di 35 Euro fino ad un massimo di 60 Euro. In totale la quota che verrebbe incassa dalla Rai dovrebbe essere superiore i 2 miliardi di Euro.

Sarà la volta buona? Speriamo di sì…… sicuramente chi come me non gioca alla Lotteria Italia un risparmio lo avrà di sicuro e soprattutto dovrebbe ridursi il numero di evasori relativi a questa tassa, visto che sarebbe sciocco non barrare la casella “televisione” nella dichiarazione dei redditi  e rischiare così di essere sottoposti a dei controlli fiscali più approfonditi (dei quali peraltro ci sarebbe bisogno per moltissime persone nel nostro Paese).

Cambia il Canone Rai
Cambia il Canone Rai

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *