Yuri Gagarin: 108 minuti nello spazio

Yuri Gagarin sulla copertina di Time

50 anni fà Yuri Gagarin divenne il primo uomo a volare nello Spazio portando a termine il volo interno alla Terra a bordo della navicella Vostok 1 il 12 Aprile del 1961.

Da quassù la Terra è bellissima, senza frontiere né confini”. Furono queste le parole del cosmonauta sovietico alla visione del nostro pianeta da una prospettiva fino a quel giorno sconosciuta: la Terra vista dallo spazio.

Gagarin nella sua missione fece un giro completo della Terra in 108 minuti di volo percorrendo un’orbita ellittica, toccando una quota massima di 326 chilometri di altitudine.

La missione di Gagarin ha un valore universale sia a livello scientifico ma soprattutto a livello simbolico ed ha sancito l’inizio della corsa allo spazio, con l’Unione Sovietica che dopo il lancio dello Sputnik nel 1957 (primo satellite artificiale intorno alla terra) era riuscita a mandare anche il primo uomo nello spazio.

Ovviamente Google oggi dedica a Gagarin l’immancabile Doodle tematico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *